RECUPERO TICKET SANITARI NON PAGATI

06/04/2018
L’Agenzia Tutela della Salute di Pavia, in attuazione delle disposizioni normative nazionali in materia, sta mettendo in atto interventi finalizzati a verificare eventuali irregolarità inerenti le dichiarazioni relative all’esenzione dal pagamento del ticket per la fruizione di prestazioni di specialistica ambulatoriale e assistenza farmaceutica. Possono, infatti, beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket solo i cittadini che rientrano in particolari condizioni.
Dagli accertamenti esperiti dall’A.T.S., riferiti per il momento all’anno 2013, sono emerse irregolarità relativamente ad un certo numero di autocertificazioni prodotte, pertanto, i verbalizzanti individuati dall’A.T.S. hanno proceduto a trasmettere i verbali di accertamento, contestazione e notificazione di illecito amministrativo ai soggetti per i quali sono emerse le irregolarità.
La violazione può essere estinta mediante il pagamento di una quota che varia in relazione alla prestazione erogata in regime di esenzione.
Nel verbale di contestazione sono precisate le somme da versare a titolo di importo di ticket + quota fissa, maggiorate delle spese di notifica e le somme da versare a titolo di sanzione amministrativa, nonché la modalità di pagamento.
Nel caso l’interessato non proceda al pagamento entro 60 giorni dal ricevimento del verbale di accertamento, l’A.T.S. procederà ai sensi e nei termini di legge (ordinanza ingiunzione per il recupero del ticket e pagamento della sanzione comminata nell’importo massimo pari al triplo dell’importo del ticket).
Il contravvenzionato ha facoltà di far pervenire, entro 30 giorni dalla notificazione del verbale, al Direttore Generale dell’A.T.S. di Pavia, Viale Indipendenza, 3 – 27100 Pavia, scritti difensivi, documenti e richieste scritte di audizione personale (art. 18, legge n. 689/1981).
Al fine di consentire la valutazione delle memorie difensive dovrà essere precisato nell’oggetto il numero di protocollo riportato sul verbale di accertamento ricevuto.
Si sottolinea che le memorie difensive potranno pervenire esclusivamente:
  • a mezzo PEC all’indirizzo protocollo@pec.ats-pavia.it (solo in caso di possesso di casella di Posta Elettronica Certificata);
  • tramite raccomandata indirizzata all’Ufficio Protocollo dell’A.T.S. di Pavia, Viale Indipendenza, 3 – 27100 Pavia (fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante);
  • mediante consegna all’Ufficio Protocollo dell’A.T.S. di Pavia (piano terra – stanza n. 38), Viale Indipendenza, 3 – 27100 Pavia (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 11.30).

Si informa che è sempre attivo (h. 24) un servizio telefonico di risposta automatizzata al numero 0382.431272 che fornisce indicazioni in merito alla documentazione da presentare unitamente agli scritti difensivi.

Il lunedì, il martedì, il mercoledì ed il venerdì dalle ore 11.00 alle ore 12.00 ed il giovedì dalle ore 11.00 alle ore 13.30, al medesimo numero telefonico (0382.431272) risponde invece un operatore che è a disposizione per eventuali chiarimenti.



Copyright©ASL Pavia 2015

Viale Indipendenza, 3 - 27100 Pavia C.F./P.I. 02613260187 Tel. 0382.4311 - Fax 0382.431299

Privacy || Note legali || Posta Elettronica Certificata || Cookies |