Modalità di accesso
Le domande devono essere presentate ad ASST: Ufficio Protocollo di Vigevano – viale Montegrappa 5  Ufficio Protocollo di Voghera – Viale Repubblica 88  Posta PEC:protocollo@pec.asst-pavia.it
Destinatari
Soggetti residenti in Regione Lombardia di qualsiasi età nelle condizioni indicate nella DESCRIZIONE
Operatori
Componenti dell’équipe multidimensionale: assistente sociale, infermiere, medico
Modulistica/Documenti
File TypeFile Name
application/pdf 1_Modulo di domanda (212.64 kb)
File TypeFile Name
application/pdf 2_DGR 1253 _2019 (3.15 MB)
File TypeFile Name
application/pdf 3_Allegato A Piano Attuativo (132.23 kb)
File TypeFile Name
application/pdf 4_Allegato B Programma Operativo (299.86 kb)
File TypeFile Name
application/pdf 5_DECRETO INTERMINISTERIALE FNA 2016 (7.27 MB)
File TypeFile Name
application/pdf 6_Decreto 2331 del 22 febbraio 2019 (358.31 kb)
File TypeFile Name
application/pdf 7_ALL 1 Scale per la valutazione della condizione di disabilità gravissima (310.77 kb)
File TypeFile Name
application/pdf 8_ALL 2 Altre persone in condizione di dipendenza vitale.002 (212.71 kb)

Misure a favore di persone con disabilità gravissima, in condizioni di dipendenza vitale e che necessitano di assistenza continua nelle 24 ore


Descrizione
Regione Lombardia, con D.G.R. 1253 del 12/02/2019 "Programma operativo regionale a favore di persone con gravissima disabilità e in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al Fondo nazionale per le non autosufficienze - Anno 2018", ha previsto per l’anno 2019 una serie di interventi finalizzati a migliorare e sostenere le prestazioni di cura che vengono rese direttamente dai familiari per interventi di carattere assistenziale, tutelare e/o educativo, atti a garantire la permanenza a domicilio e nel proprio contesto di vita delle persone in condizione di gravissima disabilità e dipendenza vitale. 

REQUISITI 

- persona assistita a domicilio di qualsiasi età; 
- residenza da almeno 2 anni in Lombardia; 
- persona in condizione di gravissima disabilità beneficiaria dell’indennità di accompagnamento (L. 18/1980) oppure definita non autosufficienti ai sensi del DPCM 159/2013 per la quale si sia verificata almeno una delle condizioni sotto riportate:
a) coma, stato vegetativo o stato di minima coscienza;
b) in dipendenza da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (24/7); 
c) grave o gravissimo stato di demenza; 
d) lesioni spinali tra C0/C5; 
e) gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare; 
f) deprivazione sensoriale complessa (grave minorazione visiva e dell’udito); 
g) gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico;
h) ritardo mentale grave o profondo; 
i) condizione di dipendenza vitale con necessità di assistenza continuativa e di monitoraggio nelle 24 ore. 
N.B.
1.
 lettera h) Ritardo mentale grave e profondo: la valutazione di questa condizione in età evolutiva dovrà essere effettuata con strumenti di valutazione appropriati all’età (scala Leiter-R) che consente di ottenere un QI non verbale utilizzabile. La valutazione dovrà sempre includere la valutazione del comportamento adattivo (scale Vineland-II) che dovrà presentare un quoziente inferiore a 70, considerabile analogo a una LAPMER < = a 8. 
2. lettera g) Gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico
 livello 3 del DSM 5 devono contemporaneamente presentare: 
– gravi deficit nella comunicazione sociale (verbale e non verbale)
- rituali fissi e/o comportamenti ripetitivi o gravemente problematici
3. Nelle certificazione rilasciata dai Servizi di Psichiatria, Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza e da Specialisti medici delle Strutture sociosanitarie di Cure intermedie e riabilitative per minori
 deve essere evidenziato se le stesse sono rilasciate nel quadro di una specifica presa in carico o a seguito di una analisi clinica di tipo ambulatoriale. 

MODALITA’ E TEMPI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di prosecuzione della misura o di nuovo accesso deve essere presentata all’ASST (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) di residenza che effettua la valutazione multidimensionale, in collaborazione con i servizi sociali dei Comuni/ Piani di Zona e predispone il relativo Progetto Individuale. 

Le persone già in carico al 31/12/2018 dovranno presentare le domande 
entro e non oltre il 31 marzo 2019. 
Le domande per il nuovo accesso alla misura possono essere presentate fino e non oltre al 30/09/2019. 


In caso di non presentazione di tutta la documentazione richiesta, l’istanza non è ammissibile in quanto da considerarsi incompleta.



Le domande devono essere presentate ad ASST:
Ufficio Protocollo di Vigevano – viale Montegrappa 5 
Ufficio Protocollo di Voghera – Viale Repubblica 88 
Posta PEC:protocollo@pec.asst-pavia.it

INFORMAZIONI

ASST di Pavia: 

Centro Servizi Tel. 0382-431600 
Centro per l'Assistenza Domiciliare (CeAD) Tel. 0382-432620

ATS di Pavia: 

Dipartimento P.I.P.S.S. Tel. 0382-431262 0382-432833
Note
Luoghi di Erogazione

IndirizzoTelefonoOrari di aperturaInformazioni

Copyright©ASL Pavia 2015

Viale Indipendenza, 3 - 27100 Pavia C.F./P.I. 02613260187 Tel. 0382.4311 - Fax 0382.431299

Privacy || Note legali || Posta Elettronica Certificata || Cookies |